Come scegliere i misuratori di glicemia a contatto: prodotti per caratteristiche, prezzi, marche

Che cos’è un misuratore di glicemia a contatto

Come abbiamo precedentemente sottolineato, questi innovativi glucometri sono chiamati misuratori di glicemia non a contatto o non invasivi perché non è necessario eseguire la tradizionale e scomoda puntura per misurare i livelli di glucosio nel sangue.

Una semplice scansione è sufficiente per misurare, monitorare e visualizzare i livelli di glucosio nel sangue all’utente in modo rapido e confortevole.

Poiché l’acquisto di un glucometro è essenziale per una persona con diabete per monitorare i livelli di zucchero ed eseguire misurazioni periodiche, l’opportunità di acquistare glucometri a contatto, offre ai diabetici di tutte le età, anziani o in gravidanza che hanno il diabete gestazionale, la possibilità di avere un controllo rigoroso della quantità di zucchero senza dover eseguire le solite punture scomode.

Come funziona un glucometro senza ago

Un misuratore di glicemia a contatto o glucometro senza ago che dir si voglia, è un dispositivo progettato per misurare i livelli di glucosio nel sangue , senza la necessità di prelevare un campione di sangue nel diabetico.

Uno dei maggiori vantaggi che presentano è che non necessitano di aghi di ricambio, come quelli tradizionali, dove è necessario utilizzare anche una striscia reattiva per conoscere la quantità di glucosio nel sangue.

Il suo funzionamento consiste nell’ottenere il campione di zucchero grazie ad un sensore posto in una parte specifica della pelle del diabetico.

Attraverso una reazione chimica, il glucosio viene rimosso e viene applicato un potenziale tra due elettrodi per un tempo stimato di circa tre minuti. Dopo questo periodo di tempo, vengono visualizzati i risultati della misurazione.

Perché non è necessaria la puntura per misurare la glicemia

Grazie alla tecnologia sono stati sviluppati metodi molto precisi per valutare la glicemia attraverso la pelle. Questo perché hanno un sensore integrato, che effettua misurazioni del glucosio direttamente sulla pelle .

Gli esperti del settore assicurano che la quantità di zucchero trovata sulla pelle è la stessa di quella ottenuta con il glucometro invasivo, quindi i risultati sono affidabili al 100 per cento.

Ci sono alcune caratteristiche che consentono di differenziare i glucometri convenzionali dai glucometri a contatto o non invasivi, che gli conferiscono alcuni vantaggi.

Tra i più importanti, si può menzionare quanto segue:

  • Possono essere utilizzati continuamente.
  • Ogni volta che il paziente con diabete lo desidera, può valutare i valori di glucosio nel sangue, senza alcun dolore.
  • Meno doloroso.
  • Non dovendo prelevare il campione di sangue con una puntura, è in grado di evitare quel dolore per i diabetici.
  • Veloce e facile.
  • In modo semplice e veloce è possibile conoscere i livelli di glucosio in ogni momento.
  • Memorizza le letture glicemiche.
  • Automaticamente, questo dispositivo è in grado di memorizzare i risultati ottenuti nelle misurazioni del glucosio. Senza dubbio, è molto interessante conoscere i dati raccolti in tutte le misurazioni.
  • Misurazioni accurate e precise.
  • Risultati reali possono essere ottenuti dai livelli di glucosio nel sangue.
  • Protezione della pelle.
  • Sono perfetti per proteggere la pelle delle persone.

Nuovi modelli di misuratori di glicemia a contatto

Alcuni dei nuovi glucometri non invasivi sono in grado di misurare, oltre ai livelli di zucchero nel sangue, i livelli di chetoni, una sostanza derivata dalla carenza di insulina nell’organismo, il cui accumulo può portare a condizioni come la chetoacidosi diabetica , con cui il corpo può soffrire di nausea, vomito, fastidio all’addome, agitazione senza una ragione apparente, tra gli altri.

È importante sottolineare che il mantenimento dei glucometri a contatto comporta aspetti come il controllo dell’utente sulla sua alimentazione, la cura della posizione del sensore e la continuità delle misurazioni. Questi devono essere rispettati alla lettera, al fine di garantire che i risultati ottenuti siano affidabili al 100% e assicurare che la vita del paziente sia mantenuta in condizioni equilibrate.

Nato a Roma nel 1979 dopo anni passati nel settore della ristorazione, non ha comunque mai abbandonato la passione per la scrittura. Attualmente lavora a tempo pieno come articolista SEO per portali di tecnologia ed edilizia.

Back to top
menu
sceltamisuratoriglicemia.it