Come scegliere un misuratore di glicemia da farmacia: considerazioni dei prodotti, prezzi, marche

Se vuoi capire come fare per scegliere un misuratore di glicemia in farmacia, sei nel posto giusto. In questa guida, ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere per scegliere un prodotto che sia in linea con tutte le norme e sia efficace per il suo scopo. Ma prima di conoscere ogni caratteristica su questi dispositivi medici, scopriamo insieme cos’è un misuratore di glicemia e a cosa serve.

Misuratore di glicemia: cos’è

Il misuratore di glicemia, meglio conosciuto come glucometro, è un dispositivo di tipo medico che viene utilizzato da chi vuole misurare la glicemia. Si tratta infatti di uno strumento che serve a capire qual è il livello di glicemia nel nostro sangue, e quindi la concentrazione di glucosio. E’ un prodotto usato soprattutto da chi soffre di diabete di tipo mellito, ovvero di un difetto di insulina, un ormone proteico, che serve ad assorbire il glucosio. Si parla di iperglicemia cronica quando il livello di glucosio nel sangue è troppo elevato, di ipoglicemia quando invece è inferiore.

Il misuratore di glicemia serve proprio a monitorare questi parametri. Ogni paziente potrà controllare in totale autonomia i propri valori adoperando questo apparecchio compatto e portatile. Potrete rivolgervi ad un medico che vi consiglierà la corretta terapia da seguire, e quindi una dieta o degli esercizi fisici costanti. Ma il glucometro vi consentirà di controllare quotidianamente il vostro stato.

Inoltre il glucometro vi permette di memorizzare sempre i dati dei valori, in questo modo potrete trasmetterli in ogni momento al vostro medico curante. In questa guida vi aiuteremo a scegliere quali sono i migliori misuratori di glicemia da acquistare in farmacia. Vi spiegheremo ogni dettaglio sulle differenze tecniche e le funzioni basilari di questi dispositivi.

Com’è e come funziona

Il glucometro è un vero e proprio kit compatto, chiuso all’interno di un’apposita custodia. Si tratta di un normale dispositivo di piccole dimensioni con un display e alcuni tasti. Viene usato insieme a delle striscette monouso e a dei pungidito, o lancette, sempre usa e getta.

Se vuoi acquistare un misuratore di glicemia in farmacia sarà molto importante conoscere il funzionamento interno e sostanziale di questo apparecchio medico. Potresti chiedere dei chiarimenti al farmacista, ma, nel dubbio, ti anticiperemo qualcosa nei prossimi paragrafi.

Per iniziare la misurazione bisogna prelevare il sangue con la striscetta. Per farlo fuoriuscire, basterà bucarsi il polpastrello con il pungidito. Quando sarà uscito un piccolo rivolo di sangue, potremo recuperarlo con la striscetta. Queste ultime dispongono infatti di un serbatoio molto piccolo nella parte laterale in grado di raccogliere il fluido. Dopodiché dovremo inserire la striscetta nell’ingresso che si trova sul glucometro e avverrà la lettura. In pochi secondi, potremo visualizzare i dati dei nostri valori di glicemia.

La valutazione avverrà tramite la quantificazione della reazione di ossidazione del glucosio, si tratta di un rapporto proporzionato con la concentrazione del sangue. Verrà misurata anche l’intensità del colore che verrà generata durante la reazione.

Come scegliere un misuratore di glicemia in farmacia

Per scegliere un ottimo misuratore di glicemia in farmacia dovrai fare riferimento ad alcuni parametri importanti. Prima di tutto dovrai valutare i tempi di attesa del prodotto. Potrai leggere sulla confezione ogni informazione utile, oppure chiedere consigli direttamente al farmacista. In media questi dispositivi impiegano circa 5 secondi, almeno i più veloci. Quelli più lenti invece possono impiegare fino a 10 secondi. Quindi in base alle esigenze si potrà scegliere il modello più idoneo.

Un altro aspetto da visionare prima dell’acquisto di un misuratore di glicemia in farmacia è la memoria. Ogni dispositivo infatti dispone di uno spazio di archiviazione di diversa portata. I modelli di tipo medio riescono a salvare fino a 20 misurazioni, quelli di ultima generazione anche 500. A seconda delle necessità, soprattutto se dobbiamo tenere sotto controllo per lungo tempo i nostri valori, potremo scegliere il migliore misuratore di glicemia da acquistare in farmacia.

Anche la sveglia è una opzione che potremo ritrovare in alcuni modelli. La funzione reminder è molto utile soprattutto se dobbiamo effettuare diverse misurazioni nel corso della giornata.

Alcuni apparecchi sono anche in grado di effettuare una media dei valori. Si tratta di una funzione molto utile se dobbiamo inviare i dati al nostro medico curante per il controllo. Di solito questa funzione ci consente di effettuare la media settimanale, mensile o di un determinato trimestre.  Potrai così controllare l’andamento della tua glicemia nel sangue. Potrai rintracciare anche dei modelli con la marcatura dei valori, una funzione che ti permette di prendere annotazioni sulle tue misurazioni, ad esempio se sei a stomaco vuoto oppure no.

Infine, l’opzione più ricercata che si trova nei modelli più innovativi, e più costosi, è la connettività. Si tratta della possibilità di connettersi ad altri dispositivi, come gli smartphone o i tablet. Potrai collegare il misuratore di glicemia ai tuoi dispositivi per poter trasmettere i tuoi dati, magari dei grafici più complessi da inviare al dottore.

Accessori dei glucometri

Il misuratore di glicemia, come abbiamo notato, è arricchito di molti accessori.  Si consiglia sempre di acquistare in farmacia un misuratore di glicemia che abbia già tutto il kit completo: con striscette e con pungidito. Di solito troverete un numero di striscette che va dai 10 ai 100 pezzi.

Ricordatevi sempre di controllare che le striscette siano compatibili con il modello di glucometro che avete voi. Alcuni modelli possiedono anche delle striscette test per testare che il glucometro funzioni in modo corretto.

Anche la custodia fa parte degli accessori di un misuratore di glicemia. Troverai dei prodotti morbidi e anche impermeabili.

Marche e fasce di prezzo

Quanto ti recherai in farmacia per scegliere il tuo misuratore dovrai fare attenzione anche alla scelta delle marche. Infatti, per avere un prodotto davvero sicuro ed efficace, dovrai orientarti nei brand giusti. Ti consigliamo a questo proposito il noto marchio Beurer, ma anche AccuCheck e SmartLab.

I glucometri possono avere un costo che va dai 15 euro ai 60 euro in base alle funzioni di cui dispongono. Ovviamente, a costare di più saranno i modelli che hanno delle opzioni più innovative, come ad esempio quelli con la connessione Bluetooth.

Classe 1993, giornalista pubblicista e amante della scrittura a tutto tondo. Collaboro con diverse riviste e siti di settore, amo scoprire sempre cose nuove. Ho lavorato anche nel settore del volontariato e sono molto interessata alla salute. Mi piace conoscere nuovi dispositivi medici e raccontarli. La mia parola d’ordine è curiosità.

Back to top
menu
sceltamisuratoriglicemia.it