Come scegliere un misuratore di glicemia per diabetici: valutazione caratteristiche, prezzi, marche

Chiunque abbia il diabete sa che è una malattia che necessita di vigilanza e cure continue. Alcune persone hanno bisogno di effettuare una misurazione giornaliera del glucosio per avere un controllo e anche per sapere quanta insulina dovranno iniettare. In questi casi, avendo un glucometro ,bisogna sapere come si usa e quando, punti importanti per vivere sereni. Quindi, guarda come utilizzare lo strumento di seguito.

Cos’è il diabete e come prenderti cura di te stesso?

Il diabete è una malattia che non sceglie l’età o la persona per apparire. Alcuni sono a rischio a causa dell’eredità familiare e altri a causa del problema del cibo. Ma quando si scopre che il glucosio è superiore a quello raccomandato, la prima cosa da fare è andare dal medico.

In alcuni casi, soprattutto quando è necessario applicare l’insulina, si consiglia di misurare quotidianamente il livello di glucosio. Tuttavia, solo il tuo medico ti dirà la frequenza della misurazione. Pertanto, la soluzione più fattibile è acquistare un kit contenente gli elementi per misurare il glucosio. Le misurazioni devono essere effettuate prima dei pasti, 2 ore dopo i pasti, prima di dormire o ogni volta che ci si sente male a causa di iper o ipoglicemia.

Misuratore di glicemia per diabetici: come si usa

Il kit dovrebbe contenere:

  • Lancette (aghi);
  • Misuratore di glucosio;
  • Strisce;
  • Cotone.

Per prima cosa è necessario lavarsi accuratamente le mani e asciugarle, poiché l’acqua può interferire con il risultato.

Prendere la lancetta e attaccare l’ago. Rimuovere il sigillo. Alcuni misuratori per glicemia consentono la regolazione della profondità dell’ago.

Ora prendi il glucometro e inserisci una striscia. Dopo il montaggio, il monitor si accenderà e attenderà la goccia di sangue.

Con cotone e un po’ di alcool, pulire accuratamente la punta delle dita. Prendi la lancetta con la lancetta e tocca la punta del dito. Aziona il dispositivo per pungere il dito.

Premere leggermente il dito per far uscire la goccia di sangue. Con lo strumento, toccare la goccia di sangue con la punta della striscia e attendere alcuni secondi, il valore del glucosio apparirà sul monitor.

Ricorda che non si deve riutilizzare la lancetta o la striscia. E non eseguire mai alcuna procedura senza consultare il medico. Solo lui può indicare cosa è meglio fare.

Glucometri per diabetici: valori di riferimenti

Glicemia è il termine che si riferisce alla quantità di glucosio, meglio noto come zucchero, nel sangue che arriva attraverso l’ingestione di cibi che contengono carboidrati, come torta, pasta e pane, per esempio. La concentrazione di glucosio nel sangue è controllata da due ormoni, l’insulina che è responsabile della diminuzione dello zucchero nel sangue e il glucagone che ha la funzione di aumentare i livelli di glucosio.

Esistono diversi modi per misurare i livelli di glucosio nel sangue attraverso esami del sangue, come la glicemia a digiuno e l’emoglobina glicata, o per mezzo di misuratori di glucosio nel sangue di facile utilizzo e dispositivi che la persona può utilizzare.

I valori di riferimento della glicemia dovrebbero idealmente essere compresi tra 70 e 100 mg/dl a digiuno e quando è inferiore a questo valore indica ipoglicemia, che causa sintomi come sonnolenza, vertigini e persino svenimento. L’iperglicemia, d’altra parte, è quando la glicemia è superiore a 100 mg/dl durante il digiuno e può indicare il diabete di tipo 1 o di tipo 2, che, se non controllato, può causare complicazioni, come problemi di vista e piede diabetico.

Glicemia a digiuno

La glicemia a digiuno è un esame del sangue eseguito per controllare i livelli di glucosio nel sangue e deve essere eseguito dopo un periodo senza mangiare o bere, ad eccezione dell’acqua, per almeno 8 ore o come indicato dal medico.

Questo test aiuta il medico di base o l’endocrinologo a diagnosticare il diabete, tuttavia, è necessario raccogliere più di un campione e ulteriori test, come l’emoglobina glicata, possono essere raccomandati al medico per chiudere la diagnosi di diabete. La glicemia a digiuno può anche essere eseguita per il medico per valutare se il trattamento per il diabete è efficace o per monitorare altri problemi di salute che alterano i livelli di glucosio nel sangue.

Misuratore di glicemia: tabella dei valori di riferimento

I test per controllare la glicemia capillare sono diversi e possono variare a seconda del laboratorio e dei test utilizzati, tuttavia i risultati dovrebbero generalmente avere valori come mostrato nella tabella seguente:

a digiuno due ore dopo i pasti in qualsiasi momento della giornata
Glicemia normale meno di 100 mr/dL meno di 140 mg/dL meno di 100 mg/dL
Alterazione della glicemia tre 100 mg/dl e 126 mg/dL tra 140 mg/dL e 200 mg/dL non definibile
Diabete superiore 126 mg/dL superiore a 200 mg/dL superiore a 200 gr/dL con sintomatologia

Da questo si evince quindi l’importanza di un misuratore di glicemia per persone a rischio. Questo piccolo e comunque relativamente economico strumento può veramente permettere ad un malato di diabete di vivere una vita più controllata e sicura.

Nato a Roma nel 1979 dopo anni passati nel settore della ristorazione, non ha comunque mai abbandonato la passione per la scrittura. Attualmente lavora a tempo pieno come articolista SEO per portali di tecnologia ed edilizia.

Back to top
menu
sceltamisuratoriglicemia.it