Guida alla scelta dei misuratori di glicemia elettronici: valutazione prodotti, caratteristiche, prezzi, marche

Monitorare i propri livelli di zucchero nel sangue è estremamente importante soprattutto per le persone affette da diabete. Ecco qui una guida completa alla scelta del prodotto migliore.

Guida alla scelta dei migliori misuratori di glicemia

Il glucometro è stato sviluppato negli ultimi anni, in base alle nuove esigenze che si generano, ecco perché oggi sono presenti sul mercato un gran numero di modelli diversi. Se non sai quale glucometro è il più adatto a te, o quali criteri dovresti tenere in considerazione per sceglierlo, non preoccuparti, abbiamo preparato per te un elenco che include tutte le caratteristiche che dovresti considerare e confrontare, prima di acquistare la tua malattia del diabete . Successivamente, ciascuno degli elementi che devono essere presi in considerazione.

Scopri se la tua assicurazione sanitaria copre il costo del glucometro:

  • il prezzo del glucometro è un criterio importante. Verificare con la compagnia di assicurazioni, in quanto potrebbe avere un elenco di glucometri che supportano.
  • La modalità di raccolta del sangue: generalmente, è necessario pungere la punta del dito per prelevare il sangue necessario per eseguire l’analisi. Tuttavia, ci sono glucometri con sensore che prevengono il bruciore.
  • Il tipo di supporto per il monitoraggio del sangue: la goccia di sangue che viene prelevata può essere posizionata su una striscia reattiva o un elettrodo.
  • Sebbene il metodo più utilizzato siano le strisce, sempre di più possiamo trovare dispositivi che fanno uso di elettrodi
  • La facilità di lettura sullo schermo: i risultati appaiono direttamente sullo schermo LCD, molto pratico per le persone con disabilità visiva. Ogni modello ha una dimensione dello schermo diversa, quindi questo criterio deve essere preso in considerazione quando si sceglie un nuovo misuratore di glicemia.
  • Il collegamento del glucometro e la sua interazione con PC / Mac / Smartphone: i glucometri si adattano ai progressi tecnologici, per questo alcuni modelli possono essere collegati a un telefono cellulare o un computer tramite un cavo USB o tramite Bluetooth. In questo modo, i dati possono essere trasferiti e salvati, il che consentirà un monitoraggio molto più completo del livello di zucchero nel sangue.
  • Il tipo di sistema di ricarica: i glucometri possono essere alimentati a colonna oppure possono essere caricati tramite cavo USB.
  • La memoria: i dispositivi più pratici possono salvare fino a 360 misurazioni. Alcuni modelli possono calcolare la media delle misurazioni di 7 o 14 giorni, fornendo una panoramica del controllo della glicemia.
  • Calibrazione automatica: ogni volta che si cambia la confezione delle strisce reattive, sarà necessario calibrare il glucometro. Alcuni modelli richiederanno l’inserimento manuale del codice scritto sulla scatola delle strisce, mentre altri chiederanno di scansionare il codice a barre stampato, alcuni includono un chip per impedire l’esecuzione della calibrazione. Si noti che una cattiva gestione della calibrazione può portare a misurazioni errate, quindi è necessario prestare attenzione in questo passaggio.

Ricorda che non è sufficiente avere il dispositivo medico, ma devi anche acquistare accessori per un glucometro , come strisce reattive e le lancette.

Come controllare correttamente il diabete con un misuratore di glicemia?

Affinché la tua analisi sia priva di difetti e fornisca risultati accurati e affidabili, è essenziale seguire dei determinati criteri prima di utilizzare il tuo dispositivo.

Innanzitutto è importante lavarsi le mani molto bene, preferibilmente con acqua calda o tiepida per attivare la circolazione sanguigna e raccogliere così una goccia di sangue più o meno voluminosa.

La pelle delle mani deve essere asciutta durante la puntura del dito, altrimenti sarà difficile posizionarla sulla striscia reattiva del glucosio. Pertanto, evitare di avere le mani bagnate, non utilizzare alcol o altri prodotti disinfettanti prima di pungersi il dito, poiché ciò potrebbe alterare i risultati.

In termini generali, il funzionamento del glucometro è sempre lo stesso; tuttavia, alcune funzionalità possono variare da un modello all’altro, pertanto si consiglia di leggere sempre il manuale di istruzioni prima di utilizzare il glucometro.

Il miglior glucometro per te è senza dubbio, quello che meglio si adatta alle tue esigenze e preferenze di utilizzo.

Il misuratore di glicemia con strisce

Questo glucometro classico è il più conosciuto, di solito ha una forma rotonda, rettangolare o tubolare. Il misuratore di glicemia è composto da 3 elementi: un ago o una lancetta, una striscia reattiva e un lettore. Il suo utilizzo è molto semplice, prima si punta la punta del dito con la lancetta e poi si posiziona la goccia di sangue sulla striscia del glucometro . Al termine dell’ultimo passaggio, vengono generati gli elettroni e analizzando l’intensità della corrente, il lettore può determinare il livello di zucchero nel sangue.

Glucometro con elettrodi

Questo tipo di glucometro automatico senza strisce dispone di elettrodi per determinare il livello di glucosio nel sangue. In questo caso, la goccia di sangue verrà posizionata sul punto di estrazione e non sulla striscia. Si verifica una reazione chimica e si ottengono gli stessi elettroni dei dispositivi alimentati a strisce. Gli elettrodi vengono quindi analizzati direttamente dallo strumento, consentendo risultati più rapidi e accurati. Va notato che, poiché gli elettrodi sono più piccoli delle strisce, richiedono solo una piccola quantità di sangue per poter eseguire l’analisi.

Il misuratore di glicemia senza puntura

Questo glucometro , a differenza di quelli menzionati in precedenza, non richiede un campione di sangue per conoscere il livello di glucosio. Pertanto, invece di avere un ago, ha un sensore che solitamente va posizionato sulla pancia o sul braccio. Questo sensore è tenuto in posizione da un robusto applicatore, che trasmette le informazioni al misuratore di glicemia. Questo tipo di glucometro è molto più efficiente, poiché i suoi dati sono accurati e non sono necessarie punture con le dita.

Connessione dei misuratori di glicemia

Il glucometro , come altri dispositivi medici, si è adattato ai cambiamenti tecnologici. Infatti, oggi, sono molti i modelli che possono essere collegati a dispositivi tecnologici come telefoni cellulari o computer. Questo strumento riporta i risultati in tempo reale, tramite connessione USB o Bluetooth. Va notato che la raccolta del sangue può essere eseguita con un ago o con un sensore, a seconda del modello scelto.

Nato a Roma nel 1979 dopo anni passati nel settore della ristorazione, non ha comunque mai abbandonato la passione per la scrittura. Attualmente lavora a tempo pieno come articolista SEO per portali di tecnologia ed edilizia.

Back to top
menu
sceltamisuratoriglicemia.it